info@pilatesgenova.it Tel: 010.8685184 - Cell: 375.5393906
PILATES
Perché tutti i ballerini dovrebbero fare pilates
aprile 29, 2018
0

La disciplina del pilates è stata creata agli inizi del ‘900 da Joseph H. Pilates, ginnasta tedesco di origini greche, il cui intento era quello di sviluppare un nuovo tipo di esercizi tesi a rinforzare in maniera profonda tutti i muscoli, in particolare quelli che sostengono la colonna vertebrale e aiutano a mantenere la corretta postura.
In un primo momento il metodo pilates rimase un tipo di ginnastica quasi esclusivamente d’élite, rivolto a ginnasti e ballerini di altissimo livello, che ne hanno immediatamente apprezzato i benefici.

 

Il celebre coreografo sovietico George Balanchine, fondatore del balletto russo, apprezzò a tal punto il lavoro di Pilates da raccomandargli molti dei suoi ballerini; e così fece anche Marta Graham, danzatrice statunitense da molti considerata la madre della danza moderna.

Oggi il pilates è ritenuto un supporto fondamentale al lavoro dei ballerini, e per questo motivo è in uso nelle migliori scuole di danza professionali di tutto il mondo. Lo stesso Roberto Bolle, étoile del teatro alla Scala di Milano, è solito dedicare parte del suo allenamento quotidiano alla pratica del pilates.

L’obiettivo del pilates ballet è quello di individuare le necessità specifiche di ogni danzatore, al fine di migliorarne la tecnica, aumentarne la flessibilità muscolare e prevenire i dolori causati dalle eccessive sollecitazioni a scheletro e muscoli. Parte integrante dell’allenamento sono tutta una serie di esercizi mirati a piedi e caviglie, poiché aumentandone la stabilità e la flessibilità, si possono prevenire gli infortuni a queste parti del corpo, purtroppo fin troppo frequenti nella danza.

 

Ai danzatori classici è richiesto un allenamento costante e continuo di tutto il corpo, che porta con sé una serie di importanti conseguenze a livello della spina dorsale e di tutto lo scheletro. Per questo motivo i ballerini soffrono spesso di dolori alla schiena o alle articolazioni, che possono però essere facilmente alleviati, se non del tutto risolti, con la pratica del pilates ballet. Potenziando il fisico e la mente in modo uniforme, e puntando su forza, equilibrio e flessibilità (tre elementi indispensabili per il ballerino) il pilates è quindi un ottimo accompagnamento per tutti i ballerini che vogliano arrivare ad eseguire un gesto artistico tecnicamente perfetto e preservare il proprio corpo dai rischi del mestiere.